Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale: L’Europa investe nelle zone rurali

Caratteristiche (terreno e clima)

Il clima della città di Montefalco e delle colline circostanti è di tipo continentale. In base alla media trentennale di riferimento 1961–1990, la temperatura media del mese più freddo, gennaio, si attesta a +3,8 °C; quella del mese più caldo, luglio, è di +25,3 °C.

Le precipitazioni medie annue si aggirano ai 700 mm, mediamente distribuite in 89 giorni, con un minimo relativo in estate ed un picco in autunno. La neve fa la sua apparizione circa sette volte l’anno in città, e a volte gli accumuli sono anche abbastanza consistenti. In media ci sono 40 giorni di gelo all’anno.

La zona geografica delimitata dall’ art. 3 del disciplinare di produzione del Montefalco ricade in provincia di Perugia al centro dell’ Umbria, e abbraccia l’ intero territorio comunale di Montefalco e parte dei comuni di Bevagna, Giano dell’ Umbria, Gualdo Cattaneo e Castel Ritaldi. Si tratta di un areale produttivo molto piccolo con terreni che digradano dolcemente lungo i profili collinari che portano la fascia altimetrica di coltivazione dai 220 m. s.l.m. ai 472 dei rilievi collinari più elevati presidiati da antichi borghi medievali. La pendenza degli appezzamenti vitati e l’esposizione generale è variabile, tanto da creare un ampio ventaglio di microclimi e condizioni di coltivazione.
L’ areale di produzione è caratterizzato – dal punto di vista pedologico – da 4 sottozone riconducibili a:
– Conglomerati fluvio;
– Argille e Sabbie lacustri;
– Alluvioni;
– Marne;

MONITORAGGIO AGRO-FENOLOGICO

Il comprensorio del Consorzio Tutela Vini Montefalco viene controllato costantemente da una rete di monitoraggio agroambientale integrata con la Rete Agrometeorologica della Regione Umbria gestita dal 3A – Parco Tecnologico Agroalimentare dell’Umbria. La rete del Consorzio Tutela Vini Montefalco è composta da dieci stazioni elettroniche per il monitoraggio dei parametri agrometeorologici (temperatura, umidità atmosferica, bagnatura fogliare, pioggia, ecc.) utili per una corretta gestione del vigneto. Le stazioni del comune di Montefalco sono visualizzabili al seguente link: www.parco3a.org/agrometeo/datiRilevazioni.aspx

In un’ottica integrata il monitoraggio agro-fenologico diviene uno strumento per incrementare ulteriormente la qualità dei prodotti vinicoli mediante la realizzazione di una gestione più razionale e sostenibile della difesa fitosanitaria del vigneto.