Anteprima Sagrantino: grande attesa per il 2011, annata da cinque stelle

Consorzio Vini MotenfalcoMancano pochi giorni alla presentazione dell’annata 2011 del Montefalco Sagrantino DOCG, un debutto speciale sulla scena delle anteprime vinicole nazionali per il Consorzio Tutela Vini Montefalco e le 25 aziende produttrici, volto ad allargare la conoscenza delle denominazioni montefalchesi e delle 200 etichette in degustazione presso gli addetti ai lavori. Una squadra di 50 sommelier si appresta, dunque, a stappare, per le giornate del 23 e 24 febbraio, migliaia di bottiglie per la numerosa platea.
Per questa prima edizione di Anteprima Sagrantino sono attesi a Montefalco 150 operatori del settore e oltre 50 giornalisti, delle principali testate di settore italiane e non solo. Molti saranno i rappresentanti della stampa estera provenienti da circa 15 Paesi: Germania, Austria, Francia, Grecia, Svizzera, Danimarca, Croazia, Spagna, Regno Unito, Finlandia, Svezia, Polonia, Giappone, Cina e Stati Uniti.
Il Sagrantino, dunque, continua a conquistare anche grazie alle 5 stelle assegnate all’annata 2011, protagonista della manifestazione. Il successo dell’annata è ascrivibile a due elementi meteorologici distinti, seppur ben integrati tra loro, come spiega il Presidente del Consorzio Tutela Vini Montefalco, Amilcare Pambuffetti: La corretta piovosità primaverile e il clima caldo e asciutto, con temperature sopra la media dall’estate fino alla metà di ottobre, hanno contribuito a una maturazione molto buona delle uve, leggermente anticipata, con un corretto equilibrio nella carica dei polifenoli. Quella del 2011 è un’annata complessivamente ottima ed equilibrata, caratterizzata da vini strutturati con un elevato potenziale di longevità”.
Saranno proprio le degustazioni dell’annata 2011 del Montefalco Sagrantino DOCG, insieme agli altri gioielli enologici del territorio Montefalco Rosso DOC 2012, Montefalco Rosso DOC Riserva 2011 e Montefalco Bianco DOC, a dare il via alla manifestazione con l’apertura del Banco Degustazioni presso il Chiostro Sant’Agostino, aperto a stampa ed operatori il 23 e il 24 febbraio dalle 10 alle 17.
Anteprima Sagrantino, il 24 febbraio, sarà anche occasione di approfondimento scientifico con la discussione da parte di Fulvio Mattivi, Daniele Perenzoni, Panagiotis Arapitsas della Fondazione Edmun Mach di uno studio sulla tracciabilità e riconoscibilità che il tannino garantisce al Sagrantino e sulla sua longevità (il Sagrantino è uno dei più longevi tra i grandi vini italiani). Al tavolo dei relatori siederanno anche il Sindaco di Montefalco, Donatella Tesei, il Presidente del Consorzio Tutela Vini Montefalco, Amilcare Pambuffetti, e l’enologo Riccardo Cotarella per raccontare la vendemmia 2014, presentare l’annata 2011 e proclamare il vincitore del concorso “Etichetta d’autore 2011”.
Grande interesse anche per l’assegnazione del premio “Sagrantino nel piatto”, il 23 alle ore 10.00: una commissione riunita per l’occasione a Montefalco selezionerà i ristoratori che si sono distinti nella preparazione dei migliori piatti realizzati con il Sagrantino e abbinati ai vini di Montefalco. Più tardi, alle ore 15.00 ci sarà la finale per assegnare la borsa di studio per sommelier Gran Premio Sagrantino, istituita nel 2007 dal Consorzio in collaborazione con l’Ais, Associazione Italiana Sommelier, per sviluppare la conoscenza tecnica dei vini prodotti nell’area di Montefalco.
A chiudere Anteprima Sagrantino due momenti riservati alla stampa: la degustazione alla cieca del Montefalco Sagrantino 2011 secco e passito e la degustazione a bottiglie scoperte “Sagrantino Vintage”, che guiderà gli esperti in un viaggio alla scoperta dell’annata 2004 e delle precedenti.

ANTEPRIMA SAGRANTINO AREA RISERVATA